DESCRIZIONE DETTAGLIATA DEL GAGLIARDETTO LIONS CLUB RIETI "VARRONE"

In  alto a dx c’è lo stemma del Comune di Rieti.

Il Cavaliere medioevale è indice di giustizia, esso è accompagnato dallo scudiero e le sue armi non sono poste in posizione offensive ma in difesa, la sua mano infatti è in segno di saluto.

Il colore celeste ricorda l’antico “Lago velinus”, i tre pesci le tre virtù teologali: Fede, Speranza e Carità.

La rete rappresenta la pazienza cristiana nell’accogliere le anime.

Il colore amaranto simboleggia il sangue versato sia dai martiri sia dagli eroi.

La medaglia è quella di Marco Terenzio Varrone.
Nell’antica Roma solo gli imperatori avevano diritto ad imprimere l’effige sulle monete, Varrone non essendo imperatore ma insigne studioso ebbe una medaglia.
Il merito di Varrone, oltre l’immensa cultura latina e storica, è un geografo ed il primo agronomo dell’antichità.
Fu lui a stabilire che Rieti era il centro d’Italia, rifacendosi agli studi del 1° geografo conosciuto: il greco Strobone.
Nella medaglia oltre alla sua effige, ci sono un albero e degli animali. Essi sono in ricordo al 1° trattato sull’agricoltura scritto proprio da Varrone dove si parlava su come allevare gli animali e su come ruotare le coltivazioni nei campi.

Le tre punte stanno a significarle mura merlate della città.

© 2017 Copyright Lions Club Rieti Varrone -Distretto 108L-